microsoft azure

I servizi cloud per le aziende di Microsoft Azure hanno rilanciato i conti di Microsoft, ma ora mettono in pericolo le divisioni non più strategiche

Microsoft vola tra le nuove e si prepara a tagliare migliaia di dipendenti. Dopo le tante voci, è il Wall Street Journal a dare consistenza alle indiscrezioni anticipando l'annuncio imminente. Non ci sono certezze sui numeri, si parla di migliaia di licenziamenti in tutto il mondo, ma è il segno della svolta impressa da Redmond.

MICROSOFT SI PREPARA A TAGLIARE MIGLIAIA DI DIPENDENTI

Il cloud è il futuro dell'azienda guidata da Satya Nadella, che ha rinunciato al business della vendita delle licenze di Windows e Office. L'acquisto di LinkedIn ha rilanciato anche l'immagine dell'azienda fondata da Bill Gates che, secondo gli analisti, potrebbe sfondare quota mille miliardi di valore grazie ad Azure. Il servizio cloud offerto da Microsoft alle aziende è stata a svolta che ha rilanciato il gruppo su impulso dello stesso Nadella.

La prima trimestrale 2017 ha premiato questa strategia: profitti per 4,8 miliardi, in rialzo di circa il 30%, gli utili per azione sono stati pari a 73 centesimi per azione su un fatturato complessivo di 22,1 miliardi. E la Intelligent Cloud si è distinta con entrate per 6,76 miliardi rispetto ai 6,60 miliardi ipotizzati alla vigilia. E Azure ha fatto registrare un +93% di fatturato. La strada, insomma, è segnata e ci sono branch di Microsoft che sembrano ormai inutili e potrebbero essere tagliate. Sarebbe un altro pesante colpo alla forza lavoro, che aveva subito 3 mila dismissioni l'anno scorso con la chiusura dell'avventura mobile e dell'operazione Nokia.