© GettyImages

Una veduta aerea di Roma: lo scorso anno la Capitale ha regisrato il più alto volume di compravendite pari a 33.168, +12,7% rispetto al 2009

Le notizie sono due: una positiva, l’altra un po’ meno. La prima è il bilancio delle compravendite del mercato immobiliare che per il 2010 mostra qualche segnale di ripresa registrando un lieve aumento rispetto al 2009 (+0,5%). La ripresa, però, stenta (e questo è il dato negativo) a testimoniare che il settore non è ancora uscito dalla crisi: l’incremento, infatti, si è registrato solo nel primo semestre, mentre negli ultimi mesi dello scorso anno il mercato è tornato a scendere. È quanto emerge dal Rapporto immobiliare 2011 realizzato dall'Agenzia del territorio in collaborazione con l'Abi. Lo scorso anno il volume di compravendite di abitazioni è stato pari a 617.286, registrando un andamento positivo degli scambi nei primi due trimestri (+4,3% e +4,5%), mentre negli ultimi due trimestri dell'anno si è registrato nuovamente un calo (-2,7% e -4,1%). Per quanto riguarda i prezzi, la quotazione media del 2010 risulta pari a 1.578 euro al mq, stabile rispetto al 2009 (+0,1%). In leggero aumento il valore di scambio pari a circa 104 miliardi di euro (+2,6%) con un incremento soprattutto al Centro (+5,5%) e al Nord (+2%).
Più netta la crescita del mercato residenziale delle otto principali città con un rialzo medio del 6,9% (vedi tabella). Particolarmente positivo il dato di Roma (+12,7%), seguito dalle buone performance dei mercati residenziali di Milano (6,7%) e Genova (+6,9). Tra le grandi città, Bologna è l’unica a chiudere in negativo il 2010 seppur con un lieve calo (-0,6%).

Mercato immobiliare: compravendite e fatturato medio per le 8 principali città
Città Compravendite Var. % Fatturato (media) Var. %
Roma 33.168 12,7% 306.374 11,1%
Milano 18.849 6,7% 244.027 8,7
Napoli 6.617 4,8% 248.432 7,7%
Torino 11.264 0,5% 223.372 0,6%
Palermo 5.356 1,2% 173.379 2,5%
Genova 6.871 6,9% 254.656 8,9%
Bologna 4.704 -0,6% 302.857 -0,1%
Firenze 4.351 3,4% 316.953 3,6%
Totale 91.180 6,9% 267.641 7,6%