Per il primo trimestre 2010, l’Isae (Istituto di studi e analisi economica) prevede la prosecuzione del lento recupero produttivo avviato nella scorsa primavera. Il rialzo risulterebbe del 2% circa rispetto al quarto trimestre 2009. Invece a dicembre la produzione industriale è calata dello 0,7%, in linea con le previsioni. La variazione complessiva del 2009 si è così assestata a -17,4%. A dicembre la situazione ciclica dei settori era nella maggioranza dei casi all’insegna della stabilità. Risultavano in espansione solo il farmaceutico e la fabbricazione di apparecchiature elettriche, mentre restavano caratterizzati da una fase di contrazione l’elettronica e le raffinerie.