L'area di Londra, compresa l'Outer London, è considerata la migliore area d'Europa per investire. La Brexit cambierà le cose?

Quali sono le migliori regioni d'Europa per investire? Le identifica il rapporto European Regional Competitiveness Index pubblicatodalla Commissione europea. E no, non c'è la Lombardia nella top ten. Anzi, il motore italiano è solo al 143 posto su 263 territorio analizzati. Un bel problema per il nostro Paese.Basta guardare ai criteri di analisi per capirlo: si parte dalle condizioni di base - trasparenza, corruzione, stabilità politica, ma anche criminalità e infiltrazioni malavitose -, che riguardano anche salute e istruzione dei giovani. Poi si guarda all'efficienza, per quanto riguarda formazione superiore e mercato del lavoro. Infine, l'innovazione, tecnologica e nell'accesso a Internet.

Dominano le contee del Regno Unito, indicate come i territori più competitivi d'Europa. In particolare quelle attorno a Londra. Ecco le top ten:

1. LONDRA. Fatta salva la stabilità macroeconomica, la città e i l'Outer London sono un paradiso della competitività. Infrastrutture e dimensioni del mercato sono ideali.

2. UTRECHT. A metà tra Amsterdam e Rotterdam, Utrecht ottiene punteggi alti in tutti gli indicatori, grazie anche all'eccellenza formativa dell'università di Utrecht.

3. OXFORDSHIRE. Già nota come una delle aree a maggiore innovazione tecnologica, eccelle in bioscienze, ingegneria motoristica e spaziale.

4. STOCCOLMA. Un'altra capitale, centro di un Paese che eccelle in quasi ogni classifica. Il mercato del lavoro vivace sta attirando nuovi abitanti.

5. SURREY, EAST AND WEST SUSSEX. Ancora Inghilterra, anche se la Brexit potrebbe cambiare le cose. Intanto, queste aree poverissime sono rinate con il terziario.

6. COPENAGHEN. Si resta nel Nord Europa con l'area attorno alla capitale della Danimarca, dove eccellono istruzione e innovazione, con particolare cura della formazione sanitaria.

7. LUSSEMBURGO. Qui parliamo di un intero Paese, noto per la sua attività finanziaria. Ma la crisi ha portato più diversificaione e tanti investimenti.

8. ILE DE FRANCE. La culla della Francia non è solo meta di turisti diretti a Parigi e dintorni, ma sta crescendo anche sotto l'aspetto dell'innovazione.

9. ALTA BAVIERA. Attorno a Monaco, in un'area già ricchissima, si sta sviluppando grande innovazione. Qui prosperano le multinazionali motoristiche e non come Audi, Bmw, Siemens, Adidas.

10. HELSINKI UUSIMAA. Ancora una capitale scandinava, dove l'innovazione batte ogni statistica. Ha saputo riconvertirsi da zona di industria pesante e commercio marittimo puntando sull'It.