© Getty Images

«Non possiamo non inserire nei prossimi mesi un provvedimento ad hoc per i giovani professionisti che non hanno avuto vantaggi dalla legge di Stabilità».

E' questa la promessa di Matteo Renzi in un'intervista a Rtl 102.5 dopo la riforma del regime dei minimi che assume le proporzioni di una stangata per le partite Iva: «Un intervento correttivo è sacrosanto e mi assumo la responsabilità di farlo nei prossimi mesi», ammette il premier.

«La legge di Stabilità ha un punto problematico sui temi delle partite Iva: abbiamo ridotto al settore le tasse di circa un miliardo per un milione di destinatari», assicura il presidente del Consiglio, «ma il meccanismo ha un effetto che fa molto arrabbiare i giovani nella suddivisione di questi soldi. Il giovane avvocato o architetto ha qualche difficoltà in più essendo stato alzato il contributo sociale».