©GettyImages

È in arrivo un Natale low cost. La crisi economica e l’incertezza per il futuro costringeranno gli Italiani a stringere la cinghia, previsto un calo delle spese per le prossime festività pari al 2,3%. A delineare il quadro la 14esima edizione della “Xmas Survey” di Deloitte. Ma, nonostante l’84% degli italiani intervistati ritenga che il nostro paese sia ancora in piena recessione e il 68% sia pessimista circa la speranza di una ripresa nel 2012, noi Italiani risultiamo essere tra i più generosi. Se la media europea si ferma a 587 euro, In Italia arriva a toccare i 625 euro. Una spesa più alta che però, per il terzo anno consecutivo, risulta essere in calo. Un calo sostanzioso rispetto ai nostri vicini: in Italia un -2,3% contro il -0,8% della frenata europea. L’andamento dell’economia (74%) e la paura della perdita del posto di lavoro (20%) le cause principali del calo. La crisi spingerà 9 Italiani su 10 a scegliere regali di elevata utilità, meglio se acquistabili sfruttando le promozioni (72%), comprese quelle su Internet. Libri, viaggi e denaro nella top list dei desideri; profumi/cosmetici, libri e abbigliamento/accessori ai primi posti della lista di ciò che regaleremo.