Il governo degli Stati Uniti raccomanda di investire in Danimarca nella guida all’internazionalizzazione curata dall’agenzia pubblica Small business administration (Sba). L’Italia è solo 27esima per facilità nel far partire nuove imprese, ma purtroppo nona nella top ten dei Paesi dove l’avvio di un’attività è più costosa (in questo caso il primato spetta all’Olanda). Gli indicatori offrono una panoramica dei diversi modi di fare impresa in giro per il mondo. Per esempio il Perù è il Paese con la maggiore quota di attività aperte dalle donne, mentre il Suriname ha la maglia nera per i tempi necessari alle varie autorizzazioni (694 giorni). Aprire un’impresa in un solo giorno è possibile infine soltanto in Nuova Zelanda.