Serve una riforma fiscale. È forse questo il primo pensiero alla lettura dei dati divulgati dal Dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia. Questi dati raccontano di un’Irpef caricata sulle spalle di pochi che non possano evadere. Su 41,8 milioni di contribuenti Irpef, 10,7 milioni non pagano un euro per l’imposta sul reddito delle persone fisiche: più di 10 milioni di contribuenti che dichiarano redditi molto bassi o che possono utilizzare detrazioni tali da far azzerare l'imposta. A questi si aggiunge una platea di 31 milioni di contribuenti Irpef, il 74% del totale, che paga un'imposta netta media di 4.701 euro. Accade così che oltre la metà di tutta l’Irpef (52%) venga pagata da appena il 13% dei contribuenti, quelli che dichiarano più di 35 mila euro l’anno. C'è, infatti, una metà dei contribuenti italiani (20,8 milioni) che dichiara non oltre 15.000 euro annui e circa due terzi che non percepisce più di 20.000 euro: solo l'1% dei dichiaranti supera i 100 mila euro e versa, da sola, il 18% del totale.

Famiglie sotto 25 mila euro
Anche i nuclei familiari, se analizzati sotto il profilo del loro reddito ai fini fiscali, non sembrano stare meglio. Il reddito medio delle 31 milioni di famiglie studiate è di 24.600 euro il reddito medio dei 31 milioni di famiglie italiane studiate dal fisco. Sono nuclei che comprendono circa 58 milioni di componenti di cui meno di 42 milioni sono percettori di reddito. I familiari a carico sono invece 16,5 milioni di cui 4 milioni sono coniugi. La famiglia monoreddito senza coniuge è la tipologia più numerosa con circa 17 milioni (54,3%) mentre le famiglie bi-reddito sono circa 10 milioni e quelle monoreddito con coniuge circa 4 milioni.

Il fisco degli italiani
41,8 milioni di contribuenti 10,7 milioni non pagano l’Irpef
(media dichiarazioni di 4.701 euro)
24.600 euro l’anno il reddito medio familiare
 
Reddito (migliaia di euro) Numero di contribuenti (in milioni)
Fino a 15 20,8
Tra i 15 e 35 17
Fino a 35 37,8
Tra 35 e 100 3,6
Oltre 100 0,4