Merce contraffatta © GettyImages

Più di otto italiani su dieci hanno ammesso di acquistare prodotti contraffatti per risparmiare. È questo il dato più eclatante emerso dal sondaggio ‘Cosa pensi della contraffazione?’ lanciato dall’Unione nazionale consumatori (Unc). Secondo l’Unc l’85% dichiara di acquistare prodotti contraffatti per risparmiare, il 62% ammette di saper distinguere un falso da un originale solo in alcuni casi e il 68% ritiene che i beni taroccati ad avere più mercato siano abiti, scarpe e accessori, mentre solo il 6% crede che anche i farmaci e i cosmetici possano essere vittima del ‘mercato del falso’.
Curiosità non da poco dei dati raccolti dall’associazione dei consumatori è che anche il mercato del falso risente negativamente della crisi economica. “Per lungo tempo ci hanno detto che l’industria del falso aveva trend anticiclici, cioè che cresceva con il diminuire degli altri consumi – spiega Massimiliano Dona, segretario generale dell’Unc a – Ebbene non è così: il falso vive gli alti e bassi del mercato perché ne è parte. Sarebbe bene rifletterci senza demagogia o populismi tenendo comunque sempre a mente che la contraffazione rappresenta una costante minaccia per l’economia del Paese e per gli stessi consumatori”.