© European communities 2010

L’Europa è il continente con più stati a rischio default nel rapporto sul debito pubblico realizzato da Cma DataVision a partire dall’andamento dei Cds (credit default swap). Alla Grecia, in seconda posizione, si aggiungono infatti l’Ucraina (quinta), l’Irlanda (sesta), il Portogallo (nono) e la Romania (decima). Segue l’Asia che vede il Pakistan (quarto), Dubai (settimo) e l’Iraq (ottavo). Mentre l’America Latina deve temere il Venezuela (primo) e l’Argentina (terzo). I Cds sono derivati che offrono protezione contro il possibile fallimento di uno stato - le loro quotazioni salgono all’aumentare del rischio - e sempre più spesso vengono utilizzati per valutare la sostenibilità del debito pubblico di un paese perché si sono rivelati più attendibile del rating nell’anticipare i default.