© Getty Images

Torna a crescere l'inflazione italiana dopo la clamorosa deflazione di agosto (la prima dal 1959). A ottobre i prezzi al consumo salgono dello 0,1% secondo l'indice Nic dell'Istat. E l'inflazione acquisita per il 2014 sale allo 0,3%.

«La ripresa dell’inflazione è dovuta principalmente al ridimensionamento delle flessioni tendenziali dei prezzi dei beni energetici regolamentati (-2,6%, da -6,6% di settembre) ‒ con un ruolo determinante del Gas naturale (-5,9%, da -11,1% del mese precedente) ‒ e dei servizi relativi alle comunicazioni (-1,0%, da -5,6% di settembre)», spiega l'istituto.

L'inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, sale allo 0,5% dal +0,4% di settembre. Al netto dei soli beni energetici l'inflazione si porta a +0,4% da +0,3% di settembre.

CASSA INTEGRAZIONE. Sale la cassa integrazione a ottobre, spinta dagli ammortizzatori straordinari e in deroga, quando il numero di ore di cassa integrazione guadagni complessivamente autorizzate è stato di 118,2 milioni, con un aumento del 19,3% rispetto allo stesso mese del 2013 (99,1 milioni). I dati destagionalizzati - secondo l'Inps - mostrano una variazione congiunturale pari al +22,4%.