Terminato il periodo estivo ritorna in auge il tema degli incentivi. I quotidiani di lunedì 30 agosto, in particolare il Sole24Ore e Italia Oggi , hanno voluto fare il punto sullo stato delle agevolazioni per i consumatori evidenziando i settori e le cifre ancora a disposizione fino al 31 dicembre di quest’anno. Per l’acquisto di cucine restano quasi 10 milioni di euro, mentre le richieste fin’ora pervenute, secondo quanto comunicato dal ministero dello Sviluppo Economico a e-duesse , sono 71.681. È utile ricordare che, dopo i controlli delle domande pervenute dai rivenditori, è stato rimesso a disposizione 1 milione di euro a causa di errori nelle richieste inviate o per vendite che poi non sono andate a buon fine.
Per gli elettrodomestici la cifra ancora da erogare (dati al 2 agosto) ammonta addirittura a oltre 25 milioni di euro; le richieste pervenute da aprile sono state 288.330.
Nonostante fosse stato previsto un periodo di 90 giorni per la restituzione delle somme anticipate dai rivenditori sotto forma di sconti, al momento i retailer non hanno ancora ricevuto nessun rimborso. Il ministero dello Sviluppo Economico ha confermato comunque a e-duesse: “Siamo in attesa che il ministero dell’Economia completi le pratiche per l’attivazione del relativo capitolo di spesa nel Bilancio di Previsione; compiuto questo adempimento, entro settembre comincerà la materiale erogazione degli incentivi ai negozianti”. La liquidazione delle somme spetterà a Poste Italiane, che hanno dichiarato al settimanale “L’espresso”: “ai primi di ottobre saremo in grado di erogare gli incentivi entro 15 giorni”.