estonia residenza digitale moneta virtuale

In Estonia nascerà la prima moneta digitale di Stato. Non c'entrano Bitcoin o Ethereum, bensì l'avanzatissimo processo tecnologico del Paese europeo che punta alla digitalizzazione totale. Internet veloce, agevolazioni per le start up e cittadinanza digitale sono già realtà, così come lo diventerà presto Est Coin. Già dal 2015, infatti, grazie a E Residency chiunque può diventare cittadino estone e poter aprire un’impresa in poco tempo, senza mai aver messo piede sul suolo nazionale. 

EUROPA: IN ESTONIA LA PRIMA MONETA VIRUTALE DI STATO 

Presto chi gode della cittadinanza virtuale potrà utilizzare una criptovaluta per effettuare transazioni. Sarà il governo a occuparsi della realizzazione dell'intera infrastruttura digitale della moneta digitale, come ha annunciato Kaspar Korjus, direttore esecutivo del progetto E Residency. «Nessun altro Paese è così vicino a sviluppare sia la tecnologia, sia il quadro legale che permetterebbe di introdurre e gestire in modo sicuro una criptovaluta utilizzabile a livello globale», ha scritto lo stesso Korjus nel suo blog.

 A sostenere l'iniziativa è anche il "concorrente" Vitalik Buterin, fondatore  di Ethereum. «Oltre agli evidenti aspetti economici, l’introduzione di questa tecnologia contribuirebbe a trasformare i residenti digitali in una vera comunità di imprenditori». Il collegamento con la cittadinanza digitale, inoltre, dovrebbe creare un sistema trasparente e affidabile, a differenza di sistemi come lo stesso Ethereum che l'anno scorso ha subito l'hackeraggio e il furto di 50 milioni di dollari.