Dimmi cosa (e se) hai studiato, e ti dirò che miliardario sei. Una ricerca inglese, commissionata da Approved Index, ha preso in analisi un campione composto dalle 100 persone più ricche del pianeta, per individuare il percorso di studi vincente. Il risultato è che la strada per il successo passa per le facoltà di ingegneria. Il 22% dei miliardari di tutto il mondo vanta infatti questo titolo di studio. Seguono la laurea in economia (12%) e, a sorpresa, quella in lettere (9%). Il 6% ha invece studiato scienza, matematica o giurisprudenza, mentre appena il 3% finanza.

Ma c’è di più. La laurea non è una conditio sine qua non per far soldi. Sempre stando allo studio, più di un terzo dei miliardari del mondo (32%) non ha conseguito una laurea. Tra questi, Bill Gates, che non ha terminato l’università di Harvard, Mark Zuckerberg (Facebook), Larry Ellison (Oracle) e Carl Icahn (Icahn Capital Management). Dal punto di vista geografico, il Paese con la più alta concentrazione di miliardari è il Nord America (40%), seguita da Europa (29%) e Asia (22%).