© GettyImages

Un’iniziativa concreta per facilitare l’accesso dei giovani nel mondo dell’imprenditoria. Da oggi, infatti, gli under 35 possono costituire una società semplificata a responsabilità limitata (S.r.l semplificata) versando solo un euro e senza costi aggiuntivi: l’atto costitutivo della società e l’iscrizione nel registro delle imprese sono infatti esenti da diritti di bollo e di segreteria; non sono dovuti gli onorari notarili ma sono dovuti l'imposta di registro (168 euro), i diritti camerali di prima iscrizione (in media 200 euro) e annuali, i tributi per l'apertura della partita Iva e le altre imposte e tasse normalmente dovute (ad esempio quella di CC.GG. dovuta per la messa in uso e prima vidimazione dei libri sociali obbligatori).
Il nuovo tipo di s.r.l. è disciplinato dall’art. 2463bis del Codice civile, introdotto dall’art.3 del D.L. 24 gennaio 2012 n.1, convertito con la Legge n.27/2012. Nonostante l’assenza di spese notarili, il modello standard per l’atto costitutivo della società – in vigore dallo scorso 29 agosto (scaricalo qui) – deve comunque essere redatto per atto pubblico davanti a un notaio tenuto al mantenimento dei controlli di legalità, anche per questo particolare tipo di S.r.l. che non prevede alcun onorario. “Ciò che conta in questo momento – afferma Giancarlo Laurini, presidente del Consiglio nazionale del notariato – è cercare di fornire da parte di ognuno il contributo concreto alla crescita del Paese”. Differenze tra le società a responsabilità limitata
Con questa riforma si abbattono così le spese per gli imprenditori che, fino a oggi, dovevano versare un capitale minimo di 10 mila euro per una società ed erano soggetti a spese supplementari di almeno 2 mila euro. La riforma interessa anche gli over 35 che, soggetti comunque a tutti i costi della S.r.l. (tasse e spese notarili), possono versare un capitale inferiore a 10 mila euro.
“Non tutti gli ostacoli sono superati”, a precisarlo è lo stesso governo. Resta infatti il problema dell’accesso al credito da parte della società (ad esempio l’affitto di uno spazio e l’acquisto di materiali per essere operativi) ma l’iniziativa appena approvata permetterà almeno di sostenere i giovani intenzionati ad entrare nel mondo delle imprese.

Caratteristiche della S.r.l. semplificata da costituirsi presso il notaio

1. La possono costituire solo giovani (persone fisiche) under 35. È vietata la cessione delle quote a soci che abbiano compiuto i 35 anni, ed è nullo l’eventuale atto di trasferimento;

2. la forma da adottare è quella dell'atto costitutivo pubblico redatto secondo il modello ministeriale, al quale non può essere apportata alcuna modifica o integrazione;

3. nella denominazione dovrà essere specificato che si tratta di S.r.l. semplificata;

4. l'amministrazione della società spetta necessariamente a uno o più soci;

5. il capitale sociale per la costituzione della S.r.l. semplificata può variare da un minimo di 1 euro a un massimo di 9.999 euro e deve essere versato integralmente in denaro direttamente agli amministratori della società;

6. l'atto costitutivo e l'iscrizione nel registro delle imprese sono esenti da onorari notarili, da imposta di bollo e da diritti di segreteria ma sono dovuti l’imposta di registro (168 Euro), i diritti camerali di prima iscrizione (in media 200 Euro) e annuali, i tributi per l'apertura della partita IVA, e le altre imposte e tasse normalmente dovute (ad esempio quella di CC.GG. dovuta per la messa in uso e prima vidimazione dei libri sociali obbligatori).

7. Non sono previste semplificazioni per quanto concerne gli obblighi contabili e fiscali ed il bilancio annuale.