Il premier francese Hollande @ Getty Images

Moody’s abbassa ulteriormente le previsioni sul pil francese portandole dallo 0,6% allo 0,5% per il 2014 e dall’1,3% allo 0,9% per il 2015.

L’annuncio segue la pubblicazione del dato sul pil di venerdì scorso che, disattendendo le attese che ipotizzavano una crescita del +0,1%, aveva evidenziato un fermo dell’economia francese per il secondo trimestre consecutivo.

Secondo l’agenzia di rating il prossimo anno il rapporto deficit/pil supererà la soglia del 3% fissata dalla Ue attestandosi al 3,6% anche a causa della decisione del governo francese di lasciare invariati tasse e piani di spesa.

Moody’s ha anche sottolineato che un’eventuale decisione di Bruxelles di intervenire concedendo più tempo a Parigi per ridurre il disavanzo potrebbe avere ripercussioni negative sul fronte del rating per la zona euro.