Giulio Tremonti

Giulio Tremonti

Ci sono ''esigenze minime per 7 miliardi'' ma attualmente coperture per 5 miliardi. E’ quanto sottolineato oggi dal ministro dell'Economia, Giulio Tremonti (e riportato dal capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto) nel corso della riunione con le componenti di maggioranza alla Camera alla vigilia della presentazione alla commissione Bilancio della Camera del maxi emendamento da inserire nella disegno di legge di Stabilità.
Il lavoro quindi non è ancora finito per Tremonti che dovrà trovare altri due miliardi di risorse da destinare alla Finanziaria per dare nuovo impulso all’economia. “Tremonti - spiega Cicchitto - ci ha esposto un quadro molto stretto dal punto di vista finanziario. Ci sono esigenze minime per 7 miliardi e una copertura, allo stato, per 5 miliardi. Bisogna lavorare ancora”. Confermato il finanziamento di un miliardo per l'Università oltre al rifinanziamento degli ammortizzatori sociali per 1,5 miliardi di euro. Le altre cifre su cui si sta ragionando, come riferiscono alcuni partecipanti all'incontro, sono 800 milioni in sei mesi per le missioni internazionali e 800 milioni per la detassazione dei contratti di produttività. Altre risorse serviranno per il rifinanziamento del 5 per mille. I partecipanti all’incontro hanno anche riferito che il Governo sta “facendo le stime” per venire incontro alla situazione del Veneto ma non è detto che le misure finiscano in questo provvedimento.