Si rafforza il legame tra Fiat e Suzuki, fornirà a Maruti, braccio indiano della casa giapponese, fino a 100 mila motori 1.3 multijet all'anno per tre anni, prodotti su licenza da Fiat India, la joint venture tra la società torinese e Tata. I motori saranno installati su auto Suzuki fabbricate in india e destinate al mercato locale, dove nell’ultimo periodo si è registrato un forte aumento della domanda di veicoli diesel. Quindi, in attesa di un’eventuale collaborazione europea tra Peugeot e Fiat, il Lingotto rafforza il legami in oriente con Suzuki, ufficialmente partner di Volkswagen (che ne controlla il 20%). Un gioco delle coppie che il gruppo tedesco non gradirà sicuramente; già lo scorso settembre, infatti, da Wolfsburg erano arrivate forti critiche alla collaborazione tra Fiat e Suzuki.