© GettyImages

Nel 2010 la somma recuperata da Agenzia delle Entrate, Inps ed Equitalia dalla lotta all'evasione, è stata complessivamente pari a 25,4 miliardi di euro, tra imposte, tasse e contributi evasi. La somma recuperata rappresenta ormai un dato quasi definitivo e destinato nelle prossime settimane a crescere, sia pure marginalmente. La somma recuperata si compone delle seguenti voci: 10,4 miliardi (+15% rispetto al 2009) derivanti dai controlli formali e dal recupero dell'evasione fiscale da parte dell'Agenzia delle Entrate e 6,6 miliardi di minori crediti d'imposta tributari utilizzati in compensazione rispetto al 2009, grazie alla stretta messa in campo; a questi si aggiungono 6,4 miliardi (+12%) recuperati dall'Inps all'evasione contributiva e 1,9 miliardi (+19%) che Equitalia ha riscosso per altri enti statali e locali.
“L'evasione si sta riducendo strutturalmente, seppur di poco” ha ammesso il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, illustrando i dati sulla lotta all'evasione. Il direttore delle Entrate ha spiegato che questa situazione è dimostrata dall'andamento dell'indice di compliance, l'indice di adesione spontanea al fisco. “ Nel 2010 c'è una inversione di tendenza - ha detto Befera - l'indice sta migliorando, il che significa che si sta riducendo, seppure lentamente, l'evasione”.