Electrolux si dichiara disponibile a rivedere il piano di tagli in Italia, con azioni che potrebbero comprendere anche investimenti per lo stabilimento di Porcia, in provincia di Pordenone, quello attualmente considerato più a rischio, e miglioramenti per la fabbrica di Susegana, in provincia di Treviso. Le proposte sono contenute in una lettera che la multinazionale ha inviato al governo e alle organizzazioni dei lavoratori. Probabilmente se ne discuterà durante il prossimo incontro al ministero dello Sviluppo Economico, fissato per lunedì 17 febbraio.