John Kotter

Un super consulente in arrivo dagli Stati Uniti, con esperienze in grandi aziende hi tech e nel corpo dei marines, per riorganizzare la società energetica romana Acea. Si chiama John Kotter ed è un esperto di Harvard nel settore della digitalizzazione, che dovrà guidare l’ex municipalizzata della Capitale verso una nuova organizzazione.
Scelto dall’a.d. Alberto Irace, Kotter e il suo team costeranno circa 45 mila euro al mese, ma per l’azienda i benefici saranno di gran lunga maggiori. L’obiettivo è trasformare il lavoro dei 7 mila dipendenti – saranno investiti 1,5 milioni di euro per la formazione –, passando da vecchie pratiche tradizionali a più moderne e digitali. Tra le novità quella che riguarda gli interventi di manutenzione: sarà direttamente un software a gestire le chiamate degli utenti e affidare l’intervento.

RESPONSABILIZZARE I DIPENDENTI. Al fianco della tradizionale dirigenza, Kotter e i suoi collaboratori introdurranno una rete di gruppi di lavoro trasversale a cui aderiranno i dipendenti su base volontaria: queste potranno formulare progetti e idee da sottoporre al management. “Per cambiare davvero Acea, bisogna innanzitutto cambiare il modo in cui pensiamo e realizziamo il nostro lavoro di tutti i giorni – spiega Irace al Corriere della Sera –. Serve, dunque, uno scatto culturale, prima ancora che organizzativo e tecnologico. Vogliamo che i veri protagonisti del cambiamento siano soprattutto i dipendenti, promuovendo la loro attiva partecipazione e senza lasciare indietro nessuno”.