© Guang Niu/ Getty Images

La domanda dei prestiti personali è in crescita in Italia: + 14% in sei mesi e l’importo medio è aumentato del 22% in un anno passando dai 10 mila euro di ottobre 2013 a 13 mila euro di novembre 2014.

Tuttavia, se gli investimenti e il loro importo medio crescono insieme, lo stipendio dei richiedenti è in calo – da 1.700 euro a 1.500 euro - e ciò allunga i tempi di restituzione a 5 anni e mezzo (pari a 66 mensilità).

Questa la tendenza registrata a ottobre 2014 dall’Osservatorio sul credito al consumo di Prestiti.it e di Facile.it, attraverso un campione di 40 mila domande presentate negli ultimi sei mesi.

FINANZIAMENTI PER… Le finalità più richieste sono quelle legate all’ottenimento di liquidità (22,3%) e l’acquisto di auto usate (19,9%), ma sono i prestiti finalizzati alla ristrutturazione della casa (15,4%) e all’acquisto di arredi (dall’8% al 9,8%) quelli cresciuti maggiormente nel semestre. In calo la domanda di prestiti per saldare altri debiti passata dal 14,1% al 9,2%.

In generale la crescita degli importi medi richiesti è abbastanza omogenea in tutta Italia, tuttavia lo studio segnala un aumento degli importi richiesti in tre regioni: Calabria, Liguria e Sicilia dove sono aumentati di oltre il 20%.