Una Ferrari parcheggiata nel quartiere di Kensington, uno dei più prestigiosi di Londra. Nel secondo trimestre ha registrato un calo della domanda di apitazioni pari all’11,8% © Getty Images

Calano i prezzi e la domanda per le abitazioni londinesi. Secondo il Centro studi di Casa.it, dopo solo quattro giorni dalla Brexit il valore di una casa a Londra è diminuito in media del 5,5%, mentre la domanda è scesa del 19%. Anche il mercato degli immobili di pregio ha subito un rallentamento, soprattutto nelle zone top come il quartiere di Kensington e l’area di Notting Hill. Boom delle richieste, invece, per le case in Scozia (+150%), Paese che punta a restare all’interno dell’Unione europea. Lo spettro di una ‘Bolla Brexit’, sul mercato residenziale londinese viene considerata più che probabile dalla maggioranza degli operatori locali”, afferma Alessandro Ghisolfi, responsabile del Centro Studi di Casa.it. “Oggi le case di Londra valgono in media 33 mila euro in meno rispetto ai prezzi record registrati sette mesi fa, il costo medio di un appartamento è valutato intorno ai 590 mila euro”.

BREXIT: COSA SUCCEDE AI MERCATI IMMOBILIARI | A RISCHIO IL 10% DEL PIL UK