Distributore di benzina © Getty Images

Poco più di cinque centesimi al litro ci risparmiano un’accoppiata poco invidiabile, quella di benzina e diesel più costosi d’Europa; il prezzo medio di 1,797 euro al litro per la benzina applicato dagli olandesi (contro l’1,742 euro che pagano gli automobilisti nel nostro Paese) non cambia un dato di fatto: in Italia la benzina è fra le più care d’Europa e, in quanto a gasolio, non abbiamo eguali: 1,624 euro al litro, 0.228 euro in più rispetto alla media europea.
La colpa di questo primato? Le tasse, ovvero l’accoppiata accise+Iva che porta il livello di tassazione a 1,030 euro al litro; pari al 59,1% (+5,4 rispetto alla media europea) e secondo solo alla Finlandia (dove, però, il prezzo dei carburanti è inferiore). La denuncia è della Cgia di Mestre, che ha messo a confronto il prezzo della pompa della benzina verde e del gasolio di autotrazione dei Paesi dell’area euro al 13 luglio 2013. «Tenuto conto che oltre l'80% delle nostre merci viaggia su gomma - evidenzia Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia - non è da escludere che gli aumenti dei carburanti registrati in questi ultimi giorni possano spingere all'insù i prezzi dei principali beni di consumo».