BusinessPeople

Abbiamo vinto una battaglia, non la guerra

Abbiamo vinto una battaglia, non la guerra Torna a C’è luce in fondo al tunnel
Venerdì, 04 Luglio 2014

César Pérez, responsabile investimenti di JP Morgan Private Bank per Europa, Medio Oriente e Africa, analizza la situazione dei Paesi periferici dell’Eurozona

Ottimismo di fondo, con alcuni interrogativi che attendono però ancora una risposta. Si può riassumere così l’opinione di César Pérez riguardo alla situazione economica dei Paesi periferici dell’Eurozona, Italia compresa.

Non tutti i problemi, insomma, sembrano essere stati risolti...

Purtroppo, sulle prospettive di certi Paesi, rimangono in sospeso alcune questioni importanti: le banche sono ancora restie a prestare denaro all’economia reale e i consumi interni sono deboli. Tuttavia, gli aspetti positivi superano quelli negativi.

Quali sono gli aspetti positivi?

Dopo i piani di salvataggio durati quattro anni, si vedono finalmente risultati significativi: i Paesi periferici dell’Eurozona hanno infatti diminuito il deficit e i governi riescono a finanziarsi a costi inferiori.

Sì, ma la disoccupazione è ancora alta...

È vero. Infatti, credo che un eventuale calo della disoccupazione sarà il maggior indicatore di progresso. In alcuni Paesi come la Grecia, per esempio, la quota di disoccupati è ancora vicina al 30%. Nella Repubblica Ellenica, la stabilizzazione del mercato del lavoro potrebbe dare un contributo significativo per sostenere gli altri sviluppi in atto nell’economia.

Cosa ne pensa, in particolare, della situazione italiana?

I vostri governi, negli ultimi anni, hanno focalizzato l’attenzione sulle finanze pubbliche e sono riusciti a contenere il crescente deficit e il debito pubblico. C’è però ancora molta attesa sulle riforme del mercato del lavoro e del sistema giudiziario o sull’adozione di una nuova legge elettorale. L’attuazione di queste misure strutturali è considerata la condizione necessaria per una chiara ripresa dell’economia.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2022 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media