La Bei, Banca europea per gli investimenti, si è detta disponibile a stanziare, se necessario, 6 miliardi di euro tra il 2011 e il 2013 per assistere la transizione verso la democrazia nel Mediterraneo meridionale. L’istituto, che lo scorso anno ha concesso 72 miliardi di euro a favore di 460 progetti, nell’ultimo triennio, per sostenere la ripresa economica, ha già completato un pacchetto di sostegno supplementare di 61 miliardi, 11 in più di quanto inizialmente previsto: a beneficiarne sono state soprattutto le Pmi, oltre 160 mila, e le regioni europee meno sviluppate.