Vento in poppa per il mercato europeo dell’auto: stando ai dati forniti dall’associazione dei costruttori europei Acea, a maggio le immatricolazioni sono cresciute del +15,5% rispetto al corrispettivo periodo precedente, toccando quota 1.330.599 di unità. Se si considera il periodo gennaio – maggio 2016, l’incremento è del +9,7% (6.583.373 immatricolazioni). «Il mercato dell’auto europea in maggio continua ad accelerare e lo fa con 4 dei 5 Major Markets (Italia, Francia, Spagna e Germania) in crescita a robusta doppia cifra, ma anche altri 19 Paesi dei 28 Ue+Efta mostrano uguali tassi di crescita, segno che il miglioramento del mercato, oltre che tangibile, è generalizzato», commenta Romano Valente, Direttore Generale dell’Unrae, l’associazione che in Italia rappresenta le case automobilistiche estere. «Bello notare che l’Italia in questo 2016 torna a essere il terzo mercato per dimensione, dietro Germania e Uk, un risultato che non vedevamo stabile dal 2010 al tempo degli incentivi statali».

BOOM PER FCA. A distinguersi è Fca, che registra un vero e proprio boom: con il +25,3% e 98mila immatricolazioni, a maggio Fiat Chrysler Automobiles cresce più del mercato risultando il quarto costruttore per vendite in Europa. La quota di mercato ricoperta passa dal 6,8% al 7,4%. Quanto ai singoli marchi, a dominare sono soprattutto Lancia e Jeep le cui immatricolazioni crescono rispettivamente del +31,9% e +30%. Fiat cresce del +26,8%: in particolare Panda e 500 coprono il 30,7%, le vendite tra le city car.