Un articolo di Reuters.com, che riporta la notizia

Con questo risarcimento Apple incasserà meno di quanto ha speso in avvocati. Succede anche questo nell’infinita battaglia sui brevetti con la rivale Samsung. Nell’ultima sentenza, la più recente, la giuria federale di San Jose, in California, ha dato ragione alla società di Cupertino, stabilendo che Samsung ha violato due brevetti di Apple. La pena? Un risarcimento da 120 milioni di euro; nello stesso processo Samsung è stata giudicata colpevole di violazione di un brevetto e condannata a pagare 160 mila dollari.
Nonostante gli indennizzi più consistenti – ricordiamo quello da quasi un miliardo di dollari di poco tempo fa – gli esperti considerano Apple la vera perdente. Mentre, infatti, l’azienda fondata da Steve Jobs ha iniziato una battaglia legale per frenare i competitor – rei, secondo Jobs, di copiare l’innovazione portata da Cupertino – dall’inizio della battaglia legale Samsung non ha fatto che consolidare il suo primato mondiale nella vendita di smartphone.