© Getty Images

Svolta a sorpresa nei negoziati tra Cina e Stati Uniti che raggiungono un importante accordo sul libero scambio di beni tecnologici.

L'intesa raggiunta nella notte a Pechino nell'ambito del vertice Apec aprirebbe la strada alla prima importante riduzione delle tariffe nella World trade organization in 17 anni.

ACCORDI DI GINEVRA. La svolta consentirà una «rapida conclusione» dei colloqui per estendere l'Information Technology Agreement (Ita) all'Organizzazione mondiale del commercio entro la fine dell'anno, ha spiegato il rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti, Michael Froman.

Caleranno dunque i dazi su prodotti come attrezzature mediche, dispositivi Gps, console per videogiochi e semiconduttori di prossima generazione. L'estensione dell'Ita, inaugurato nel 1997 e attivo su scambi per 4 mila miliardi di dollari, potrebbe arrivare a coprire altri mille miliardi di dollari di scambi di beni tecnologici.