Un'immagine tratta dalla pagina Facebook del premio di Uninoncamere

Un nuovo materiale fatto di calce e canapa che azzera l’umidità e tiene bassi i consumi; un sistema che monitora cosa fanno i consumatori davanti alla merce esposta nei negozi, allo scopo di suggerire al venditore nuove idee di marketing dirette a migliorare il suo rapporto col cliente; un cardiografo che abbatte i tempi di attesa della mutua e azzera i maggiori costi della sanità privata. Sono le tre idee d’impresa, che portano il nome di Equilibrium, Pathflow e Biotechware, vincitrici del Premio Giovanni innovatori di Unioncamere, riconoscimento dedicato alle imprese gestite o guidate da imprenditori under 40 che si siano particolarmente distinti per la propria capacità di introdurre nuove idee di impresa.
A questi premi, assegnati a Roma in occasione della Giornata dell’Economia, si aggiungono un premio speciale per l’innovazione nel campo sociale, assegnato a Incubatice, una struttura che, con metodi innovativi e tecnologie di matrice estera, si dedica all’apprendimento di bambini con bisogni speciali; e un riconoscimento al migliore giovane innovatore under 30, vinto da una giovane palermitana per la sua SBskin, impresa di pannelli multifunzionali in vetromattone per edifici solari. I VINCITORI

LA SELEZIONE. I vincitori sono stati selezionati da una Commissione di valutazione tra oltre 700 candidature, nel 62% dei casi da giovani con meno di 35 anni e nel 69% da laureati. Alle imprese vincitrici un premio di 38.000 euro (al netto di eventuali oneri fiscali e contributivi) da utilizzare per assumere o retribuire un collaboratore funzionale allo sviluppo dell’innovazione presentata.